Privacy Policy ModenaSuperSport | Mercato Albinelli

Storia per immagini di una passione cittadina

Inaugurazione: venerdì 16 settembre alle ore 12
A cura di: Modena Volley; Modena Baseball Club, Modena Rugby 1965, La Fratellanza 1874, Panaro Modena
Produzione: Assessorato al Centro storico, Assessorato allo Sport, Modenamoremio, Panathlon Modena
In collaborazione con: Mercato Albinelli, Modena

La storia dello sport si intreccia a Modena con quella della città e, nelle vicende delle tante società sportive di rilievo, interpreta il carattere di un’intera collettività. Ciò emerge nella documentazione fotografica proveniente dagli archivi di importanti realtà sportive cittadine, ciascuna titolare di uno spazio allestito che costituisce una “stazione” in questo itinerario iconografico.
Nel segno dei due ori olimpici di Alberto Braglia, la Panaro Modena ha una storia centenaria (fondata nel 1875) e tutt’ora un ruolo cruciale nel movimento ginnico nazionale. Di un anno più vecchia, anche la Fratellanza ha attraversato oltre un secolo formando campioni dalla velocità al mezzofondo, eccellendo anche nella specialità del salto in alto, splendido gesto di elevazione.
Mezzo secolo di storia è quello del Modena Rugby 1965: dalla prima squadra alle formazioni dei giovani e perfino dei piccolissimi, generazioni di modenesi hanno calcato campi infangati e ingaggiato mischie per allenarsi allo sport e alla vita.
Angolo d’America a ridosso della via Emilia, il diamante su cui gioca il Modena Baseball Club è la casa di una squadra che in cinquant’anni di vita ha conosciuto anche la serie A.
Nel caso della pallavolo, viceversa, siamo in presenza di una vera e propria religione civile modenese, fondata su muri e schiacciate, il cui rito più recente è stata la conquista del “Magico Triplete” da parte del Modena Volley, con la vittoria della Supercoppa italiana, della Coppa Italia e dello Scudetto nella stagione sportiva 2015/16.

Orari di apertura durante il festivalfilosofia: venerdì 16 ore 6.30-15; sabato 17 ore 6.30-22; domenica 18 ore 9-15.
La mostra rimarrà aperta fino al 22 ottobre con i seguenti orari: da lunedì a venerdì, ore 6.30-14.30; sabato, 6.30-14.30 e 16.30-19.30; domenica chiuso.